Privacy Policy
Crea sito
facebook
  • Solfeggio in rete

     
    'la musica è una malattia incurabile
    ma non troppo contagiosa'
    Libro degli ospiti
    Libro degli ospiti

    E' gradito un messaggio per testimoniare l'utilità (o meno) del nostro lavoro
    Pitagora di Samo   Armonia in rete
    Armonia in rete

    sito dedicato all'armonia e all'analisi

    INDICE LEZIONI

    teoria - lezione 6

    TEORIA - Analisi della melodia (1/2)

    L'analisi della melodia si può effettuare su due aspetti:
    L'aspetto ritmico e quello melodico.

    Per l'analisi ritmica (che diverrà poi analisi formale), occorre ricordare la struttura della battuta. 
    Con il termine battuta si intende il raggruppamento di accenti di cui si considera forte il primo, deboli tutti gli altri (Battere - Levare). 
    Ogni battuta musicale è caratterizzata da un accento ritmico che cade sul primo movimento (è il corrispondente dell' accento tonico, che rende pronunciabile una parola parlata), e da uno o più accenti deboli, i successivi. 
    La battuta così intesa può essere chiamata inciso (o motivo). L'inciso è la parte più piccola della fraseologia musicale.

    Il punto su cui cade l'accento ritmico dà origine a tre tipi di inciso:

    incisi

    L'insieme di due o tre incisi forma una semifrase (binaria o ternaria), due o tre semifrasi formano una frase musicale (anche in questo caso di tipo binario o ternario), due o tre frasi formano un periodo, due o tre periodi una strofa.

    fraseologia

    La struttura che si forma in questo modo può prevedere diverse eccezioni, date dalla libertà di articolazione che le diverse epoche e i diversi linguaggi musicali hanno conosciuto.

    _______________________________________________

    PROVE PRATICHE - Lezione 6

    2) Lettura ritmica

    3) Riconoscimento triadi

    4) Dettato a due voci - viene proposto in due versioni:

    a) voci simultanee

    b) voci sovrapposte (più facile)

    vedi tutti i dettati abbinati alle Lezioni (grafica e audio) ]

    5) Canto e trasporto (per il trasporto vedi la Lezione n. 19)

     

    lezione precedente lezione successiva