Privacy Policy
Crea sito
facebook
  • Solfeggio in rete

     
    Libro degli ospiti
    Libro degli ospiti

    Pitagora di Samo Armonia in rete
    Armonia in rete

    INDICE LEZIONI

    teoria - lezione 15

    TEORIA - Rivolti degli accordi di settima

    Gli accordi di settima, analizzati nelle lezioni precedenti, hanno tre rivolti:

    Primo rivolto - ha al basso la 3° dell'accordo, è formato da 3°, 5° e 6°
    Secondo rivolto - ha al basso la 5° dell'accordo, è formato da 3° 4° e 6°
    Terzo rivolto - ha al basso la 7° dell'accordo, è formato da 2°, 4° e 6°

    Rivolti di settima

    Nell'accordo di settima diminuita non si percepiscono rivolti. Essa è composta dalla sovrapposizione di intervalli di terza minore che suddividono la scala in quattro parti uguali; in qualsiasi modo vengano disposte le note, la sensazione è quella di un accordo in stato fondamentale. 
    Altra cosa è la fase analitica, nella quale è importante stabilire il tipo di accordo e il suo stato (fondamentale o rivoltato), allo scopo di individuare la tonalità.

    La formazione intervallare (la numerica) dei tre rivolti è comune a tutte le settime, cambia invece la qualità degli intervalli.

    Per analizzare il tipo di accordo occorre individuare la nota fondamentale:
    negli accordi rivoltati il suono fondamentale è rappresentato dall'intervallo pari più piccolo rispetto al basso. 
    Esempio: nel secondo rivolto di settima (formato da 3° - 4°- 6°) la fondamentale è individuata dall'intervallo di 4° (intervallo pari più piccolo).

    _______________________________________________

    PROVE PRATICHE - Lezione 15

    2) Lettura ritmica

    3) Riconoscimento accordi

    4) Dettato a due voci - viene proposto in due versioni:

    a) voci simultanee

    b) voci sovrapposte (più facile)

    vedi tutti i dettati abbinati alle Lezioni (grafica e audio) ]

    5) Canto e trasporto (per il trasporto vedi la Lezione n. 19)

     

    lezione precedente lezione successiva
    INDICE LEZIONI