inizio pagina

Solfeggio in rete


studio del setticlavio


Le diverse chiavi sono illustrate nella Lezione n. 3 del Corso inferiore di Teoria della musica

 

Con il cambio di chiave i nomi delle linee e degli spazi del pentagramma cambiano, rimangono invece invariati i rapporti tra loro, la distanza tra linee e spazi si mantiene costante in tutte le chiavi.

Esempio: tra la prima e la terza linea intercorre un'intervallo di quinta; se chiamiamo DO la prima linea, la terza linea sarà la sua quinta, SOL.
Se la prima linea si chiamasse FA, la terza linea sarebbe la sua quinta, DO.

In questa ottica consigliamo di iniziare lo studio del setticlavio, in particolare:


- tra due linee o due spazi intercorrono sempre intervalli dispari (3°, 5°, 7°, ecc.)
intervalli pari

 

- gli intervalli pari si trovano tra linea-spazio o spazio-linea (2°, 4°, 6°, ecc.)
intervalli pari

 

La prima lettura sarà dedicata al riconoscimento degli intervalli sul pentagramma, solo successivamente si darà il nome alle note.

Setticlavio

 

 

8  esercizi propedeutici   per la lettura nelle chiavi antiche (pdf)

 

 

 

_______________________
Un frammento di Doppio Coro.
Il contrappunto è scritto nelle chiavi proprie di ogni voce


doppio coro
(da: T. Dubois, 'Trattato di contrappunto e fuga')

 

vedi la pagina Archivio esami - 50 esercizi di lettura nelle diverse chiavi