Privacy Policy
Crea sito
facebook
  • Solfeggio in rete

     
    Libro degli ospiti
    Libro degli ospiti

    Pitagora di Samo Armonia in rete
    Armonia in rete

    INDICE LEZIONI

    teoria - lezione 11

    TEORIA - Abbellimenti (1/2) appoggiatura, acciaccatura e mordente

    Premessa: gli abbellimenti musicali, così come sono studiati nel corso di Solfeggio, sono raggruppati in:
    - Appoggiatura
    - Acciaccatura
    - Mordente
    - Gruppetto
    - Trillo

    E' una semplificazione. L'argomento è complesso e alcuni suoi aspetti sono tutt'ora oggetto di studio. Gli abbellimenti sono stati in passato (e sono) molti di più, essi prevedono diverse interpretazioni ripetto all'epoca di riferimento e per le caratteristiche delle singole aree culturali. 
    Ogni strumento musicale ha modi di esecuzione che potremmo definire 'abbellimenti' (il vibrato degli archi, le diverse emissioni di suono dei fiati, e così via).
    Un altro aspetto da considerare in questo ambito è la pratica, in epoca barocca, della diminuzione, ovvero l'elaborazione della linea melodica con fioritute liberamente introdotte durante l'esecuzione. 

    (Per approfondimenti vedi la voce ABBELLIMENTO di Wikipedia)

    Appoggiatura - è detta anche ritardo non preparato. Normalmente è un suono dissonante, su un tempo forte, che risolve su una consonanza. 
    Sottrae il valore con cui è indicata alla nota reale successiva. Se precede una nota di valore ternario, talvolta, sottrae i due terzi della nota reale.

    Acciaccatura - una nota brevissima che rende spiccato ed incisivo l'attacco di un suono reale.
    Può essere eseguita in battere (sottrae il valore alla nota reale), o in levare (precede il tempo della percussione del suono reale).
    Se comprende più suoni rappresenta un momento di sospensione della battuta e di un' espansione espressiva o virtuosistica (quando non sia una vera e propria improvvisazione)

    Appoggiatura-Acciaccatura

    Il mordente indica l'alternanza rapida tra un suono reale e una delle sue note ausiliarie a distanza di tono o di semitono.

    Mordente

    _______________________________________________

    PROVE PRATICHE - Lezione 11

    2) Lettura ritmica

    3) Riconoscimento accordi

    4) Dettato a due voci - viene proposto in due versioni:

    a) voci simultanee

    b) voci sovrapposte (più facile)

    vedi tutti i dettati abbinati alle Lezioni (grafica e audio) ]

    5) Canto e trasporto (per il trasporto vedi la Lezione n. 19)

     

    lezione precedente lezione successiva
    INDICE LEZIONI